venerdì 23 dicembre 2011

Vanille Kipferl

ISPIRATO DA: i biscotti della zia e le tradizioni nordiche

Le potete chiamare mezzelune alle mandorle ma il nome con cui sono famosi nel mondo è Vanille Kipferl. Sono dolcetti della tradizione austriaca-tedesca che si portano dentro il gusto caldo del tepore tipico del focolare domestico durante l'inverno.
Sono dei biscotti delicatissimi nel gusto e nella consistenza. Forse i più difficili da gestire tra tutti quelli che preparo per Natale. Non vanno cotti troppo, devo rimanere chiari! Devono essere passati nello zucchero dopo la cottura ma non subito altrimenti vi ritroverete con un mucchietto di briciole in mano. Non troppo tardi perché altrimenti lo zucchero non attacca...

Ma non fatevi spaventare da queste piccole difficoltà. Sono talmente buoni che val la pena provare! E se si dovessero rompere... vorrà dire che non li potete regalare e dovete fare il sacrificio di mangiarveli tutti ;-)

RICETTA

80g zucchero (+70 per la copertura)
200g burro
300g farina
100g di mandorle (con la buccia)

Il procedimento è sempre lo stesso. Si parte dal panetto di burro e zucchero, si aggiungono le mandorle finemente tritate e la farina. Una volta lavorati gli ingrediente a formare una palla, potete iniziare a creare le mezzelune sulla teglia del forno (vi consiglio di non curvarle troppo per limitare il rischio rottura).
Infornate a 150° x 10 min. Mi raccomando, non fateli scurire! Quando sono ancora caldi passateli nello zucchero.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...