mercoledì 28 settembre 2011

Muffin con cuore di fragole


Muffin!!! Vi siete mai chiesti perchè questi dolcetti si chiamano così? L'ho letto poco tempo fa su una rivista... l'origine del nome non è certa e ci sono due ipotesi a riguardo: alcuni sostengono che sia francese e che in particolare derivi dalla parola "moufflet", un pane molto soffice, e altri che invece derivi dalla parola tedesca "muffen" che significa piccole torte. Curiosità sul significato della parola a parte... ecco l'ultima ricetta sperimentata: muffin con cuore di fragole!

Ingredienti per 10-12 muffin:

200 g di farina
50 g di fecola
100 g di zucchero
200 ml di latte
1 uovo
60 g di burro
60 g di pinoli (facoltativi)
1 bustina di lievito
confettura alla fragola (q.b.)
1 pizzico di sale

Svolgimento
Setacciare in una ciotola la farina e la fecola e amalgamare tutti gli altri ingredienti secchi (zucchero, sale e lievito). Far sciogliere il burro in un pentolino a fuoco bassissimo o a bagnomaria e versarlo nella ciotola. Unire l'uovo e il latte e lavorare tutti gli ingredienti velocemente. Versare un cucchiaio di impasto nei pirottini o stampini, coprire con un cucchiaio di confettura e infine chiudere ciascun muffin con un'altra cucchiaiata di impasto. cospargere di pinoli. Cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 30 min.

Li ho mangiati appena sfornati... sono sofficissimi!!!

lunedì 26 settembre 2011

Insalata senza insalata

Questa è una ricetta che ho inventato un paio d'anni fa e che nel tempo si è evoluta (migliorata direi) fino ad arrivare al risultato che potete vedere qui. E' un'insalata non insalata perché non sono mai stata una grande amante delle foglie verdi... soprattutto da piccina. Alla mia veneranda età posso dire che le riesco a mangiarele ma le insalate-senza-insalata mi piacciono di sicuro di più!

Questa ricetta è nata dall'esigenza di qualcosa di fresco, leggero, nutriente ma gustoso e soprattutto "trasportabile". Per questo mi è sembrato che il contest take away fosse il luogo giusto dove pubblicarla!
Ovviamente non è necessario cucinare quest'insalata per portarla fuori casa, anzi, a me piace moltissimo per la cena quando sono a casa. Però c'è da dire che accompagnata da un pezzo di pane è sicuramente una "schiscia" prelibata!

Bando alle ciance! Questa è la mia proposta per un bel pranzetto take-away

Ingredienti (per 2 persone)
2 melanzane lunghe (o una se particolarmente grande)
2 fette di petto di pollo
una manciata generosa di germogli di soia
prezzemolo
sale, pepe, olio extravergine d'oliva










Preparazione
Lavate le melanzane, togliete testa e coda e tagliatele a rondelle (dello spessore di un paio di millimetri). Se avete tempo lasciate riposare un po' sotto sale, altrimenti salatele durante la cottura. Grigliatele nella bistecchiera bella calda prima da un lato e poi dall'altro. Mano a mano che sono pronte mettetele in una terrina.
Nel frattempo tagliate il petto di pollo a listarelle larghe un centimetro e quanto avete finito con le melanzane, grigliate anche lui. In particolare per la carne la bistecchiera deve essere bella calda. In questo modo la carne si cucinerà velocemente rimanendo morbida e non perderà i succhi (così anche il giorno dopo sarà perfetta!). Se la bistecchiera è bella calda non servirà nemmeno girare e rigirare il pollo: un minuto da un lato e uno dall'altro e avete finito!

A questo punto avete finito di cuocere. Aggiungete il pollo nella terrina, aggiungete anche i germogli che avrete precedentemente lavato, un bella manciata di prezzemolo tritato finemente, sale, un pizzico di pepe e dell'olio extravergine d'oliva (a me piace metterlo un po' aromatizzato con peperoncino... ma è questione di gusti).

Quando vi sarete accertate che tutto si è raffreddato potete fare le porzioni nei vostri contenitori take-away e riporre in frigo in attesa di assaporarla! Il vantaggio di questo piatto è che può esser mangiato sia caldo che freddo e quindi anche chi non ha a disposizione fornelli o microonde può mangiare qualcosa di nutriente, sano e ... prelibato!! Ovviamente il tutto può essere accompagnato da una bella fetta di pane

Varianti
- La ricetta originale al posto del petto di pollo prevedeva delle fette di tacchino (quello che si compra al supermercato tra gli affettati. Ancor più veloce da preparare, e ancor più saporita ma meno salutare...
- La variante gustosa prevede invece l'aggiunta di qualche scaglia di grana: ottima scelta, molto golosa!!
- La variante vegetariana invece prevede la sostituzione del posso con cubetti di feta

Io trovo questa ricetta (e le sue varianti) davvero buona. Ora però sta a voi giudicare!
Buon appetito!






Questa ricetta partecipa al contest take-away 
Scopri i dettagli sul blog dolci a gogo...

domenica 25 settembre 2011

Baci di dama al cocco


Settimana pesante, decisamente una settimana no! ...come concluderla??? In dolcezza!!!
Cucinare mi rilassa molto, per rimediare ad un pomeriggio noioso, ad una giornata no o ad un po' di tensione nell'aria non c'è niente di meglio che mettere le mani in pasta!!! :) Ecco cos'è riuscito a rialzare il morale in una settimana andata male... i baci di dama al cocco!!! Questa ricetta l'avevo letta in un forum diversi mesi fa ma sembrava essere finita nel dimenticatoio... ci sono tante ricette interessanti che non si ha mai il tempo per sperimentarle tutte!! Fortunatamente l'avevo comunque annotata e... eccola qui:

Ingredienti per l'impasto:
200 g di farina
150 g di burro
70 g di zucchero
3 cucchiai di farina di cocco
1 uovo
1 cucchiaino i lievito
1 bustina di vanillina (facoltativa)

Altri ingredienti:
farina di cocco e nutella (q.b.)

Svolgimento:
Impastate tutti gli ingredienti a partire dal burro morbido con lo zucchero e l'uovo. Formate una palla con l'impasto, se risulta troppo oleosa aggiungere altra farina. Create tante palline, passatele nella farina di cocco e disponetele in una teglia ricoperta da carta forno. Cuocere per circa 15 min a 180°. Una volta raffreddate unite i biscottini con nutella, o se preferite con cioccolato sciolto.

Inutile dire che non ne è rimasto nemmeno uno... ora si che il morale è stato risollevato!!!! :P

lunedì 19 settembre 2011

Muffin alle nocciole


Un'amica mi ha dato delle nocciole appena raccolte... come utilizzarle??? ...Muffin!!!!!
In questa giornata piovosa che sembra segnare la fine dell'estate avevo proprio voglia di cucinare qualcosa di soffice, ho sfogliato il nuovo libricino contenente solo ricette di muffins dolci e salati e... ho trovato ciò che faceva al caso mio: muffin alle nocciole!!!

Ingredienti per 12 muffin:
250 g di farina
200 ml di latte
1/2 bustina di lievito vanigliato
80 g di noci
60 g di zucchero
50 g di burro
2 uova
sale (q.b.)

Svolgimento
Versare in una terrina il burro fuso, il latte e le uova. Amalgamare tutti gli ingredienti con una frusta fino ad ottenere un impasto liscio e cremoso. Versare farina, lievito e un pizzico di sale e amalgamare. Versare infine le nocciole tritate grossolanamente, lasciandone da parte una manciata. Versare il preparato in dei pirottini di carta, cospargere con le nocciole rimaste e infornare a 180° per 20min circa. Verificare la cottura infilando uno stecchino!!! ;)

Appena sfornati... corro ad assaggiare!!!! :)

domenica 11 settembre 2011

Torta di mele

In poltrona, 4 vecchi libri di ricette da sfogliare e la voglia esagerata di qualcosa di buono. Ah ... e possibilmente un modo di utilizzare 4 mele che mi fanno capolino da sopra la credenza. Io adoro i dolci con le mele... il preferito su tutti è l'apple crumble che ho già postato e che ho provato in decine di versioni diverse.
Alla ricerca di qualcosa di nuovo quindi...
Cos'ho trovato? Beh il titolo del risultato della mia ricerca è semplicemente torta di mele e si trova in un libro regalatomi dalla mia veccccchissssima amica Claudia. Dedicato a lei quindi!
Il libro è Torte dolci e salate edito da KeyBook
Ammetto che ho fatto alcune variazioni sul tema... come sempre!



Ingredienti per la pasta
3 cucchiai da cucina di semolino
240g di farina 00
1 cucchiaino di lievito in polvere
125g di burro
60g di zucchero
1 uovo
3 cucchiai di acqua fredda
succo di limone

Ingredienti per la farcitura
4 mele
60g di zucchero di canna
una spolverata abbondante di cannella in polvere
1 albume
una manciata di mandorle in scaglie

Versate in una terrina semolino, farina, lievito e un pizzico di sale. Mescolate il tutto e versate il burro fuso. Con le mani o con un coltello mescolate per ottenere una pasta "a grumi". Aggiungete lo zucchero, un po' di succo di limone e l'uovo, amalgamate il tutto aggiungendo anche 3 cucchiai di acqua fredda e fate una palla che poi lascerete risposare su una spianatoia infarinata.
Tagliate le mele a pezzi e mettetele nella terrina, bagnate con qualche goccia di succo di limone, aggiungete lo zucchero di canna, la cannella e le mandorle  e mescolate bene. Fate preriscaldare il forno a 200°.
Per infornare usate una teglia da 24 cm di diametro. Io ho usato uno stampo tondo in silicone, se usate un'altro tipo di teglia, imburrate e infarinate!

Stendete la pasta con un mattarello, l'obiettivo sarebbe poi adagiarla sullo stampo... io non ce l'ho fatta quindi ho più semplicemente usato le mani per ricoprire il fondo e poi il bordo della teglia (lasciate da parte un po' di pasta per la copertura). Una volta stesa la pasta mettete la farcia e con la pasta rimasta ricoprite grossolanamente partendo dai bordi (il centro deve rimanere senza copertura).
Spennellate con l'albume e spolverate con lo zucchero. Cuocere in forno a 200° per 20 minuti e poi per altri 30 minuti a 180°.

Il profumo è eccezionale. Noi la stiamo facendo raffreddare ... la servirò dopo cena con un ciuffo di panna montata!
I love apples!

domenica 4 settembre 2011

Torta cappuccino


Finalmente domenica, finalmente giorno libero, finalmente torta!!! :P Si, ora che il tempo libero è diminuito a volte devo aspettare la domenica per poter pasticciare in cucina in tranquillità! Ieri ho comprato un nuovo giornale di ricette e ce ne sono alcune di davvero invitanti ma tutte richiedono del tempo... una a domenica?? Per iniziare ho scelto la torta cappuccino!!!


Ingredienti per la base:
300 g di farina
250 g di zucchero
200 ml di olio
200 ml di caffè freddo
4 uova
2 cucchiai di cacao in polvere
una bustina di lievito

Ingredienti per la farcitura:
2 buste di miscela per panna cotta
650 ml di latte
5 cucchiai di preparato per cappuccino solubile
400 ml di panna da montare zuccherata
2 bustine di addensante per panna montata

Svolgimento
Sbattete le uova con lo zucchero e quando saranno dense e cremose aggiunte l'olio ed il caffè. Aggiungete farina, cacao e lievito amalgamando il tutto. Versate in uno stampo a cerniera (26 cm) e cuocete a 180° per 40 min circa (forno caldo!). Togliete il dolce dallo stampo e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Svuotate la torta lasciando un bordo di 1 cm sul fondo e sui lati. Sbriciolate il composto e tenetelo da parte. Ora preparate le creme: in un pentolino fate bollire il latte con il preparato per cappuccino. Togliete dal fuoco e versate il preparato per panna cotta, amalgamate con una frusta e fate bollire nuovamente per un paio di minuti. Versate la crema sulla torta e lasciate raffreddare almeno per un paio d'ore in frigorifero. Una volta che la crema si è rassodata potete ultimare la torta: montate la panna con l'addensante, sbriciolatevi 2/3 del pan di spagna avanzato e distribuite sulla torta. Coprire tutto con le restanti briciole.

Appena assaggiata!! A dire il vero pensavo ad un risultato completamente diverso, non lo so, non pensavo si sentisse così tanto il gusto del cappuccino! Il risultato è buono, diversa dalle solite torte ed il gusto è comunque delicato... consigliata agli amanti del caffè!!!!

giovedì 1 settembre 2011

Tiramisù con i cantuccini


Chi non conosce il tiramisù? E' uno dei dolci più amati e, forse, anche il dolce che sappiamo fare un po' tutti. Non so se è una mia impressione ma anche a chi non piace cucinare o con i fornelli non ha un gran rapporto il tiramisù lo sa fare!! Di varianti ce ne sono diverse, cambia la crema, cambiano i biscotti utilizzati... ma l'avete mai provato il tiramisù con i cantuccini? Se no... ecco la ricetta per rimediare:



Ingredienti per 4 persone:
150 g di cantuccini
250 g di mascarpone
100 ml di panna
2 cucchiai di zucchero
1 tuorlo
3 tazzine di caffè
2 cucchiai di rum
cacao (q.b.)

Svolgimento
Mettere i cantuccini in una pirofila (non serve molto grande, le dosi sono un tiramisù piccolino!) in modo che ricoprano tutto il fondo, versateci sopra il caffè (io ho fatto una moka da 4 quattro ma era troppo, x tre è sicuram più che sufficiente) al quale avrete aggiunto il rum. Lasciateli inzuppare mentre preparate la crema al mascarpone. In una terrina montate la panna e in un altra sbattete, sempre con le fruste elettriche, il mascarpone con il tuorlo e lo zucchero. Amalgamate il tutto e stendente la crema sopra i cantuccini. Cospargete con il cacao.

Questa ricetta l'avevo letta ancora mesi fa ma poi non l'avevo mai provata. Ieri passando tra le corsie del supermercato ho visto i cantuccini e mi è tornata in mente, li ho acquistati e appena arrivata a casa mi sono messa alla ricerca del vecchio giornale. Devo dire che quando l'ho letta ero un po' scettica, tanto che la crema l'ho modificata. Ero scettica anche nel procedimento (il fatto che ci fosse un solo strato di biscotti e uno solo di crema) ma in questo caso ho deciso di fare come dicevano... alla fine mi sono ricreduta, il risultato è buono!!!! I cantuccini si "sciolgono" molto ma mangiandolo si sente il contrasto con la mandorla.... un po' insolito come tiramisù ma davvero niente male! Ah, senza contare che è davvero velocissimo da realizzare!!! ;)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...